”Vedrei bene una lista civica denominata ‘Sgarbi-Ingroia’: lui si occuperebbe di mafia, io di monumenti”. Vittorio Sgarbi, sindaco di Salemi (Trapani), torna ad animare il dibattito politico siciliano. ”Gli ho lanciato questa sorta di sfida – spiega il critico d’arte – e lui mi ha detto che se ne puo’ parlare. In questo modo sparigliamo le carte”. La ‘provocazione’ di Sgarbi e’ nata ad alta quota, su un volo Roma-Palermo durante il quale il primo cittadino di Salemi ha parlato con il magistrato della Procura di Palermo delle prossime elezioni regionali, ma soprattutto delle prossime amministrative di Palermo.

 

Vittorio Sgarbi domani terra’ una conferenza stampa ad Agrigento, alle 10.30 all’Hotel Kore per parlare del progetto politico che lo vedra’ protagonista delle prossime elezioni regionali in Sicilia. Con lui ci sara’ Peppe Arnone, assessore alla Cultura del Comune di Licata, ideatore di una rete di ‘Comitati civici’ che supportera’ l’azione politica di Sgarbi. A partire da gennaio Sgarbi comincera’ un tour nei comuni dell’Isola per raccogliere adesioni e aprire le sedi del movimento ‘Liberal Sgarbi’.